Microsoft
120 letture 0 commenti

Tanti nuovi rumor su Durango: Kinect obbligatorio, game-swapping e altro

DETTAGLI
 
Piattaforma
 



Share Button

Sempre più frequenti ed assordanti si sono fatte in queste ultime settimane le martellanti indiscrezioni circa le presunte caratteristiche, funzionalità e potenzialità imputabili alla nuova console di casa Microsoft, nome in codice Durango (a cui di tanto in tanto, per comodità, ci riferiremo con Xbox Next).
Ad ingigantire ulteriormente la grossa matassa di voci che ci giungono dal web ci ha pensato ancora una volta il noto portale videoludico kotaku.com, che attraverso una fonte denominata “SuperDaE” (una personalità non nuova alle orecchie dei più attenti tra voi) ha riportato nuovi  e fiammanti dettagli in merito alla console americana di prossima uscita, incrementando così il numero di informazioni (alcune molto spesso criticate, prima su tutte il blocco dell’usato) che si propongono di stilare una sempre più attendibile scheda tecnica della periferica. Riassumiamo qui di seguito gli ultimi aggiornamenti emersi dalle circa 20 pagine di documenti  redatti dal presunto informatore.

 

KINECT
La nuova periferica, denominata in via  del tutto ufficiosa “Kinect 2.0”, presenterà  innumerevoli migliorie non solo da un punto di vista puramente ludico, ma anche e soprattutto da un punto di vista funzionale.
Ecco nel dettaglio le novità emerse:  

 

- La connessione della periferica alla console sarà strettamente necessaria. In caso contrario, infatti, la console semplicemente non si avvierà.

 

- Kinect 2.0 non subirà lo stesso destino della sua controparte attuale (rivestendo quindi un ruolo prevalentemente marginale all’ interno del contesto ludico) ma diverrà invece parte integrante dell’ esperienza di gioco, non solo andando a modificare sensibilmente la fruizione dello stesso, ma anche e soprattutto promuovendone ed incentivandone l’implementazione da parte delle numerose Software House interessate alla next-gen.

 

- Il riconoscimento corporeo e facciale della telecamera subirà una netta evoluzione, giungendo a riconoscere l’utente posto dinanzi ad essa, a distinguere il dito pollice dal resto della nostra mano e ad individuare con estrema facilità la presenza di altri giocatori, fino ad un massimo di 6 utenti.

 

HDD

Ciascuna Durango prodotta presenterà integrato al suo interno un copioso HDD da 500 Gb capace di leggere un flusso di dati pari a 50Mb/sec, adibito principalmente all’ installazione dei giochi e delle numerose applicazioni in via di sviluppo. A tal proposito, si presume che la stessa installazione dei titoli avverrà in maniera del tutto automatica, addirittura mentre si è già provveduti ad accedere al menù principale e ad entrare nel vivo dell’ azione, tutto questo mentre il gioco risulta già in riproduzione.

 

GAME-SWAPPING
Pur costituendo una feature in alcun modo innovativa, anche i prossimi modelli di Durango andranno ad affiancare la sempre più fitta schiera di smartphone, tablet e PC che da diversi anni integrano  una funzione multi-tasking nel loro bagaglio software predefinito. Da precisare che sulle nuove console essa permetterà di sospendere diverse applicazioni, giochi e processi in corso per dedicarsi ad una ben precisa attività, potendo poi tornare indietro nei propri passi senza così perdere i progressi precedentemente raggiunti.

 

CONTROLLER
Sembra che i nuovi controller targati Microsoft non si distaccheranno molto dal design e dalla livrea che hanno ispirato l’ottimo pad per Xbox 360. Con molta probabilità, però, essi non saranno retrocompatibili, obbligandoci a gettare nel baratro della desuetudine i controller dell’odierno modello di console Microsoft.

APPLICAZIONI
A detta  di molte indiscrezioni circolanti in rete ed appurate dal già citato sito kotaku.com, la nuova esperienza Durango offrirà una vasta gamma di scelta per quello che concerne l’ utilizzo di applicazioni dei più svariati generi, inducendoci a pensare che molto probabilmente verrà felicemente data la possibilità anche agli sviluppatori indipendenti di dimostrare il loro talento in questo settore.

SPECIFICHE TECNICHE

 

- Risultano confermate le voci in merito ad alcune specifiche tecniche della prossima Xbox:
– CPU: 8-core x64 @ 1,6 GHz  4MB L2
– GPU: D3D 11.x + @ 800 MHz
– RAM: 8Gb DDR3
– Memoria Flash per la manutenzione interna del sistema

 

- Lettore Blu-Ray incorporato (i dischi di gioco dovrebbero occupare circa 50Gb di memoria ciascuno)

 

- Pieno supporto alla tecnologia 3D, permettendo al Durango di visualizzare su schermo immagini tridimensionali alla risoluzione nativa di 1080p.

 

- Presenza sia di una porta ethernet per connessioni ad internet via cavo, sia di un adattatore wireless integrato all’ interno della console

 

- Supporto audio HDMI o S/PDIF (segnale ottico), accompagnato da un effetto surround Dolby 7.1

 

Ricordiamo infine che tutto quello che leggete in queste news rimane pur sempre un mare di rumor e indiscrezioni da prendere rigorosamente con le pinze, anche se da un punto di vista scevro da particolarismi e scientifiche certezze, tende a fotografare con discreta attendibilità la situazione in cui ci ritroveremo al termine di questo estenuante sentiero speculativo, verso Novembre 2013.

Voto
IL VOTO DI AENETWORK.IT
10